ENHANCING QUALITY IN ECEC THROUGH PARTICIPATION

La nostra piccola coperta per tutti

 Obiettivi generali dell’attività

  • Creare un accordo con i genitori e gli accompagnatori.
  • Un maggiore coinvolgimento della famiglia nelle attività della scuola dell’infanzia.
  • Promuovere delle attività e invitare le famiglie a partecipare.
  • Promuovere opportunità per le famiglie per conoscersi e sostenersi reciprocamente.
  • I bambini sono parte della comunità e svolgono un ruolo chiave in esso.
  •   La Coperta unisce genitori e figli e li collega alla Scuola dell’Infanzia.

 Descrizione dell’attività

Nell’ incontro con i genitori in settembre, abbiamo fatto una presentazione del progetto “Una Coperta per tutti”. È stata una grande idea, che abbiamo visto da Elmer. È un’opportunità per instaurare, fin dall’inizio, un legame con i bambini e i genitori del gruppo. In questo modo i genitori possono comunicare tra di loro e con l’insegnante. Lavorare insieme in questo modo può essere l’occasione per condividere un momento tra genitori e figli in modo diverso. Abbiamo chiesto ai genitori idee per creare una coperta. Ci hanno dato un sacco di idee. In mezzo alla coperta c’è Elmer: l’elefante. Attorno ad essa i genitori hanno disegnato alcune immagini, cucito alcuni peluche, qualcosa preso dai loro bambini (marionette da dito, Carta, articoli, ...) e quello che volevano. Questa attività è rafforzata dal fatto che la coperta non sta solo a scuola ma dei bambini. I genitori potranno scrivere, su un diario, ciò che i loro bambini fanno a casa con la coperta. Di lunedì l’insegnante leggerà agli altri bambini cosa c’è nel “il diario della coperta” oppure un bambino può spiegarlo. Questa coperta viaggerà di famiglia in famiglia durante il fine settimana. Durante la settimana i bambini giocheranno con la coperta a scuola.

  1. È necessario individuare gli obiettivi rispetto ai quali si decide di proporre l’attività e bisogna accordarsi sui compiti che ciascuno deve svolgere: presentazione delle attività, mandare gli inviti, informare i genitori, preparare di materiali, spazio ecc.) Scrivere il progetto...
  2. Preparare una presentazione dell’attività per i genitori all’inizio dell’anno scolastico. (Può essere parte di un incontro generale.) Una settimana prima del laboratorio dare gli inviti ai genitori/alla famiglia.
  3. Ricordare ai genitori il laboratorio del giorno successivo. Controllare i materiali necessari.
  4. Preparare lo spazio, musica, spuntini, tè, caffè e i materiali. Laboratorio dalle 16:30 alle 18:00. (Da 1 a 1,5 ore).
  5. Fare foto, chiedere ai genitori se è piaciuto il laboratorio, quello che vogliono in futuro e/o nel prossimo incontro... Lo possono scrivere anonimamente su un foglio e metterlo nella cassetta dei suggerimenti.
  6. Fare una valutazione delle opinioni e dei suggerimenti dei genitori, del nostro lavoro e di come ci sentiamo dopo il laboratorio.

 Osservazioni

(punti da conoscere quando si mette in pratica l’attività)
  • Vale la pena di pensare a potenziali problemi dei genitori nel partecipare a questa attività se avviene durante l’orario di lavoro. Alcuni genitori lavorano nel pomeriggio... o sono separati, e possono fare fatica a trovare un accordo.
  • Promuovere lo scambio di momenti con le famiglie, per stabilire relazioni e scambi tra tutti i membri.

 Ruolo dell’insegnante

  • Incoraggiare la comunicazione tra i genitori.
  • Stimolare la conversazione su argomenti educativi, in modo informale.
  • Invitare i genitori a partecipare alle attività.
  • Predisporre un ambiente caldo e accogliente per l’incontro.
  • Favorire la cooperazione con i genitori durante l’attività.
  • Integrare le idee dei genitori.

Inoltre l’ educatore:

  • è un motivatore;
  • è un collega;
  • comunica permanentemente con tutte le famiglie;
  • promuove delle opportunità nelle relazioni tra le famiglie.

Ruolo della famiglia

I genitori sono attivamente coinvolti, partecipano, hanno interesse a garantire che il loro bambino si sentirà bene nel gruppo, hanno la possibilità di porre domande riguardo il  loro bambino e possono portare materiali per il laboratorio. A scuola abbiamo condotto una serie di laboratori creativi e socializzanti per i genitori e i loro figli per incontrarsi, divertirsi e rilassarsi. È importante che i genitori possano partecipare alle attività e abbiano l’occasione di creare qualcosa insieme ai loro figli.

 Valore aggiunto per il bambino e la famiglia

L’obiettivo di questa collaborazione è quello di unire insieme la scuola dell’infanzia e la famiglia oltre a stabilire rapporti piacevoli e di fiducia. È l’occasione per i genitori di conoscersi. I genitori sono disposti a collaborare e a proporre le loro idee. Vogliamo anche che i genitori sperimentino la scuola come un ambiente in cui hanno l’opportunità di impegnarsi in un’attività e nella vita di tutti i giorni. Non vediamo l’ora di lavorare insieme, di godere delle attività e di acquisire nuove competenze e conoscenze attraverso le nostre attività. I bambini hanno avuto la possibilità di conoscere l’importanza della cooperazione con i loro genitori. L’interazione con la famiglia è importante così come l’arricchire l’esperienza del bambino e la percezione della propria creatività e prontezza alla vita.

Materiali da usare

  • Inviti.
  • Spazio adeguatamente preparato.
  • Cotone morbido.
  • Pennarelli per i prodotti tessili.
  • Pezze di tessuto colorate.
  • Filo e ago.
  • Giocattoli di peluche per bambini (burattini da dita, ecc.).

Domande per la riflessione sul miglioramento generale del servizio

  • La pratica ha soddisfatto le esigenze da cui ha avuto origine?
  • In che modo l’attività ha migliorato la partecipazione dei genitori?
  • In che misura l’attività ha migliorato il nostro sviluppo professionale come squadra?
  • In che modo l’attività ha avuto un effetto sul rapporto di fiducia con i genitori?

Partner