ENHANCING QUALITY IN ECEC THROUGH PARTICIPATION

Banca delle ore

 Obiettivi generali dell’attività

  • Invitare i genitori a passare più tempo con i loro figli e i loro amici nel contesto della scuola materna al fine di conoscersi reciprocamente.
  • Promuovere le attività del servizio in cui le famiglie sono invitate a partecipare.
  • Accogliere e rispettare gli obiettivi specifici delle famiglie, i loro bisogni e le pratiche culturali; di comune accordo modificare le routines in modo tale da permettere la continuità tra la scuola e la famiglia.
  • Garantire ad ogni famiglia il diritto ad essere coinvolta nel processo decisionale in merito alle azioni che favoriscono l’apprendimento, il benessere e le attività fornite ai loro figli.
  • Rafforzare e valorizzare le pratiche genitoriali di sostegno e di orientamento dei genitori quando necessario.
  • Promuovere il coinvolgimento e l’interesse dei genitori e degli altri membri della famiglia nella cura e l’apprendimento dei bambini.
  • Creare l’ opportunità per i membri della comunità di essere coinvolti e partecipare alle prime attività dei centri di servizi per l’infanzia.
  • Riconoscere che i bambini sono parte della comunità e che svolgono un ruolo attivo nelle esperienze della loro infanzia.

 Descrizione dell’attività

  1. I genitori sono invitati ad organizzare una piccola attività. Questa attività dipende sempre da quello che i genitori vorrebbero fare con i bambini a scuola. Non è un’attività scelta dal comitato di direzione o dalle educatrici, ma lasciamo decidere i genitori: può essere una storia, una canzone, un gioco, o altre attività che desidererebbero presentare ai bambini che sono ancora a scuola. In questi giorni saranno accompagnati da diversi insegnanti.
  2. I genitori possono iscriversi in base ai giorni in cui l’insegnante del suo bambino è a scuola suggerendo l’attività che vogliono presentare.

 Osservazioni

(punti da conoscere quando si mette in pratica l’attività)
  • Da un’attività già osservata in Italia, si prende spunto per fornire/promuovere dei momenti in modo che le famiglie possano preparare/organizzare attività.
  • Consentire alle famiglie di contribuire nel prendere la decisione finale sull’organizzazione delle attività
  • Consentire a tutti i bambini di avere un ruolo attivo/ partecipante con i genitori e le famiglie.
  • L’ora dell’attività potrebbe non essere la più appropriata per i genitori.

 Ruolo dell’insegnante

  • Motivatore.
  • Collaboratore.
  • Interagisce costantemente con tutte le famiglie.
  • Promuove opportunità nelle relazioni fra le famiglie.

Ruolo della famiglia

  • I genitori hanno l’opportunità di incontrare gli amici dei loro figli e di socializzare/ interagire con loro.
  • Costante integrazione e interazione tra la famiglia e la scuola.

 Valore aggiunto per il bambino e la famiglia

  • Offrire ai genitori la possibilità di conoscersi l’un l’altro.
  • Fornire momenti per guidare le attività nella scuola dei loro figli.
  • La famiglia percepisce che può iniziare ad avere un ruolo importante nella vita scolastica di a diversi livelli (intendendo sia rispetto al proprio figlio, agli altri bambini e agli insegnanti).

Materiali da usare

  • Informazioni scritte.
  • Gli spazi della scuola come ad esempio la biblioteca, la sala video o il parco.
  • Libri. • Lavagna interattiva.
  • Attrezzatura sportiva.
  • Materiali per il disegno e la pittura.
  • Risorse umane.

 

Domande per la riflessione sul miglioramento generale del servizio

  • La pratica ha soddisfatto le esigenze iniziali?
  • In che modo l’attività ha migliorato la partecipazione dei genitori?
  • In che misura l’attività ha migliorato il nostro sviluppo professionale come squadra?
  •  In che modo l’attività ha influito sul rapporto di fiducia con i genitori?

Partner